Pericolo #Selfie: li scatta un giovane su quattro al volante

Selfie in auto di una ragazzaSu un campione di 7.000 giovani europei tra 18 e 24 anni Ford ha proposto un questionario nell’ambito dei corsi di guida sicura Driving Skills For Life.

I dati sono preoccupanti: un giovane su due scatta foto alla guida, uno su quattro si autoscatta e poi pubblica il selfie sui social network.

Questa attività genera una distrazione compresa tra i 14 e i 20 secondi, il tempo in cui un’auto che procede a 100 km/h percorre 600 metri.

Dallo studio risulta che quasi totalità degli intervistati riconosce la pratica pericoloso, ma le conseguenze vengono spesso ignorate.

Gli inglesi sono in Europa i maggiori selfie-dipendenti (il 33% ne scatta mentre guida) mentre negli altri paesi la percentuale è del 28% per Francia e Germania, mentre più accorti sono i giovani spagnoli (18%) e belgi (17%). In Italia l’abitudine riguarda circa un giovane su quattro (26%), inoltre il 40% dei ragazzi italiani ha scattato foto durante la guida e uno su cinque (21%) accede ai social network mentre è al volante.

Jim Graham, responsabile di Ford Driving Skills for Life ha dichiarato “Scattare un selfie con lo smartphone è un’attività diventata con estrema rapidità parte integrante della vita di tutti i giorni, ma è l’ultima cosa che andrebbe fatta mentre si è al volante. È preoccupante che un numero così elevato di giovani guidatori ammetta di utilizzare lo smartphone per scattare foto e accedere ai social network mentre guida e il nostro compito è sottolinearne la pericolosità diffondendo nelle modalità più idonee l’importante messaggio della responsabilità”.

Articolo scritto da: Francesco Foderà

Francesco Foderà

Lavora per i media dal 2000 come consulente, giornalista, conduttore radio, autore teatrale e televisivo.

mediaCommenti