Rolling Stone cresce sul digitale tra Web e Social

rollingstone_jovaGrandi novità ed evoluzioni nel dinamico mondo di Rolling Stone Italia.
L’editore Luciano Bernardini de Pace, considerati i grandi successi riportati nell’ambito delle attività digitali in rapida crescita – Facebook 180.000 like, 76.000 follower su Twitter, 53.000 su Instagram, 138.000 su Google+ con oltre 5 milioni e mezzo di visualizzazioni – rilancia profondamente il mondo Rolling Stone 2.0 con diverse attività del sito e dei social, anche attraverso le nuove straordinarie opportunità offerte da Periscope, la potente applicazione di Twitter. Nell’ultimo mese tanti i personaggi ospitati dalla redazione di Rolling Stone per essere intervistati in diretta Periscope – tra gli altri Max Pezzali, Dente, Gué Pequeno, Ghemon – una formula già amatissima dagli utenti, sempre preallertati dai social e dal sito di Rolling Stone per non perdere gli esclusivi appuntamenti live.

Il sito registra 500.000 utenti unici/mese e oltre 2 milioni di pagine visitate e anche su Spotify il profilo Rolling Stone mantiene la leadership come realtà editoriale più ascoltata, con oltre 62.000 appassionati che seguono e condividono le playlist firmate RS.
Anche il @DivanoRolling – il format social di successo creato dalla redazione del mensile che ha collezionato risultati eccellenti con X-Factor, Festival di Sanremo e Top DJ – esce dalle case, abbandona temporaneamente i programmi tv e segue, insieme alla sua nutrita e divertente community, le più particolari performance live dell’estate, durante le serate Beck’s UnAcademy (Subsonica in acustico ed Emis Killa, sui Navigli di Milano tra le altre).

“Il futuro è digitale” dichiara Luciano Bernardini de Pace “ma anche attività live da condividere con grandi artisti e importanti brand. Rolling Stone sarà in edicola il 9 luglio e dedica la copertina a Lorenzo Jovanotti”.

Articolo scritto da: mediaComunicazione

mediaComunicazione

Rimani aggiornato con le ultime news direttamente sulla tua mail. Clicca qui e iscriviti alla newsletter.

mediaCommenti