#GiubileoRagazzi su Tv2000 e Radio inBlu – Reportage

giubileoragazzi_00Un concerto allo stadio Olimpico di Roma è sempre un grande spettacolo. Lo sanno tutti coloro che hanno partecipato alla serata organizzata in occasione del Giubileo dei ragazzi. Tanti gli artisti che si sono esibiti sul palco: Lorenzo Fragola, Francesca Michielin, Arisa, Giovanni Caccamo, Moreno, Deborah Iurato, Shari, Dear Jack, Fuoricontrollo e Andrea D’Alessio. Nonostante gli spalti non fossero pienissimi, l’entusiasmo dei ragazzi presenti e l’energia dei cantanti hanno acceso lo stadio. La maggior parte degli artisti aveva solo pochi anni in più dei giovani nel pubblico e quindi capirsi tra loro non è stato difficile.

giubileoragazzi_12

Sotto al palco si sono alternati per tutta la sera giornalisti e fotografi per immortalare il backstage o realizzare interviste. In prima linea gli speaker di Radio inBlu, che con una lunga diretta hanno seguito l’evento, trasmesso in contemporanea su TV2000.

giubileoragazzi_09I cantanti, carichi di un’emozione e di un’adrenalina contagiosi, hanno proposto i loro più grandi successi e i brani presentatati all’ultimo Sanremo. Tra i boati dello stadio, i cori, le luci, l’atmosfera era quella di una grande festa della musica e dei ragazzi. Hanno presentato l’evento Simone Annicchiarico e Tosca D’Aquino a cui si è aggiunta Letizia Davoli per intervistare il maggiore Luca Parmitano, che ha raccontato la sue esperienza di astronauta. Insieme a cantanti e testimonianze, è giunto anche il saluto del Papa che si è presentato in video con un telefono in mano. «Ragazzi, quante volte mi capita di dover telefonare a degli amici, però succede che non riesco a mettermi in contatto perché non c’è campo. Sono certo che capita anche a voi, che il cellulare in alcuni posti non prenda. Bene, ricordate che se nella vostra vita non c’è Gesù è come se non ci fosse campo». Ancora una volta la comunicazione di Papa Francesco si conferma efficace, perché in grado di intercettare sempre le parole e gli esempi più adatti agli interlocutori.

giubileoragazzi_18

Il concerto si è chiuso con una grande coreografia sul prato dello stadio olimpico sulle note di “A sky full of stars” dei Coldplay. Una serata magica, insomma. Una di quelle in cui ti viene da dire – come ha fatto Moreno prima di lasciare il palco – “Grazie Roma! Siete un sogno che si avvera”.

Articolo scritto da: Beatrice Guarrera

Beatrice Guarrera

Laureata magistrale in “Editoria e scrittura” e blogger con una passione sconfinata per il giornalismo, la radio e i social media.

mediaCommenti