I nuovi giudici di X-Factor… a giudizio della Rete

giudicixfactorLa questione dell’eredità è sempre molto spinosa: prendere il posto di qualcuno alla conduzione di un programma non è semplice, perché pone doppiamente sotto i riflettori, carica “i nuovi arrivati” di molteplici aspettative e, soprattutto, di pregiudizi. Come da copione, è capitato esattamente questo a seguito della comunicazione dei giudici della nuova edizione di X-Factor, che, ormai lo possiamo dire con certezza, saranno Alvaro Soler, Arisa, Fedez e Manuel Agnelli.
Trash italiano: commento in una gif


Il web si è scatenato subito con l’hashtag #XF10 per esprimere il proprio dissenso, innanzitutto con un filo di ironia, “salvando solo Cattelan”


Ma poi, entrando nel merito dei quattro giudici, ha destato molto scalpore l’imparagonabile prestigio a livello internazionale dei loro predecessori: la “cattedra” del programma lo scorso anno aveva ospitato personalità del calibro di Skin e Mika, a dispetto di un Alvaro Soler di cui “ti ricordi solo quando è estate”.


Per quanto riguarda i rappresentanti italiani, Elio è riconducibile ad un segmento della musica nostrana “tradizionale”, nota ed affermata certamente, ma pur sempre abbastanza commerciale; lo stesso Elio aveva convinto tutti soprattutto per la sua simpatia e originalità, e non per la sua provenienza musicale. Cosa succede allora se quest’anno tocca a Manuel Agnelli, voce di uno dei gruppi più in vista del rock alternativo italiano, gli Afterhours? Beh, succede che si apre tutta una polemica sulla necessaria indipendenza della buona musica dalle logiche commerciali e mediatiche, soprattutto se si considera, come molti hanno sottolineato, la “strana coincidenza” nelle tempistiche, per cui Agnelli viene dichiarato ufficialmente giudice di X Factor subito dopo l’annuncio del nuovo album. Sul cantante, in realtà, la rete si è divisa nettamente fra chi considera la sua partecipazione una sorta di abbassarsi a logiche di mercato da cui finora era stato libero, riuscendo a fare semplicemente buona musica, e chi, invece, si chiede chi sia (questione che, finora, mi è parsa la più disdicevole, permettetemi di concedermi una considerazione da amante della nostra buona musica).
“Se ai padroni del rock tocca fare TV allora i principini del pop facciano arte. Così sia.”


Se Manuel Agnelli fa il giudice a X Factor, dopo l’afterhours il rock alternativo italiano è pronto per l’happy hour. #XF10 @XFactor_Italia


Per quanto riguarda Arisa, è difficile persino collocarla in un preciso ruolo o paragone; la sua presenza sembra insensata un po’ a tutti, e io stessa provo molta difficoltà a valutarla dal punto di vista musicale innanzitutto, ma anche mediatico, dal momento che le sue comparse in tv sono sempre state legate a polemiche, una delle più eclatanti quella contro Simona Ventura.
Fedez ormai ha già l’amore del pubblico; speriamo riesca ad innestare buone dinamiche con i nuovi colleghi. Dunque, bando ai pregiudizi e lasciamoci sorprendere.

Articolo scritto da: Antonella Dente

Antonella Dente

Studentessa di Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d’Impresa, con una passione per tutte le nuove forme di comunicazione e pubblicità, ed esperienze nel settore social. Divoratrice di libri e telefilm.

mediaCommenti