RDS, Dimensione Suono Roma e DiscoRadio su TivùSat

radiords_tivusatTre nuovi canali radio del gruppo RDS salgono a bordo di tivùsatRDS al canale 608 del telecomando tivùsat, Dimensione Suono Roma al canale 609 e Discoradio al 624.

Alessandro Picardi, presidente di Tivù srl, società che gestisce la piattaforma satellitare tivùsat ha dichiarato:

La scelta del gruppo RDS di aderire a tivùsat con tutti i suoi canali radio, per avere la più ampia diffusione on air anche tramite il satellitare, è motivo di grande soddisfazione. RDS è al top delle radio private, tra le più seguite e amate dal pubblico e da sempre attenta all’innovazione e ai nuovi linguaggi. Con la scelta di oggi si guarda al futuro della tecnologia, alla possibilità di interazione tra le due piattaforme per nuove forme di sviluppo.”

Eduardo Montefusco presidente RDS, esprimendo grande soddisfazione per l’accordo raggiunto, dichiara: “Nel panorama radiofonico italiano, RDS 100% Grandi Successi si sta caratterizzando per essere una realtà dinamica che ricerca opportunità di ascolto al fine di mantenere costante il rapporto con i propri utenti e per consolidare i 5 milioni di ascoltatori giornalieri. La scelta di entrare nella piattaforma di tivùsat risponde ad un percorso strategico che consente a RDS di essere una radio presente su tutto il territorio nazionale e a Dimensione Suono Roma e Discoradio di consolidare la propria leadership sul territorio di riferimento.”

Con le tre radio di RDS salgono a 32 i canali radio trasmessi da tivùsat.

Accedere a tivùsat  è semplice e non richiede alcun tipo di abbonamento. Sono sufficienti un dispositivo certificato tivùsat (decoder o televisore con CAM), una parabola satellitare orientata su Eutelsat 13° Est e la smartcard inclusa nella confezione del decoder o della CAM.

Articolo scritto da: mediaComunicazione

mediaComunicazione

– News e Lavoro direttamente nella tua mail: Iscriviti alla newsletter
– Pubblica gratis un’offerta di lavoro nel campo della comunicazione: Clicca qui
– Segnala se questa posizione è chiusa: Clicca qui

mediaCommenti