Pina Gandolfi nuova Fashion & Style Editor di Rolling Stone Italia

pinagandolfiRolling Stone annuncia l’arrivo di Pina Gandolfi come nuova Fashion & Style Editor.

Grazie al suo ingresso nel team creativo del mondo Rolling Stone si instaurerà un rapporto e un dialogo ancora più stretto con il sistema moda, attraverso iniziative che coinvolgono i brand a 360°, con attività social dedicate. Pina Gandolfi è specializzata in ricerca creativa e impostazione dell’immagine delle testate, interagendo con i responsabili marketing e strategici degli editori. Ha raggiunto la maturità creativa lavorando a contatto diretto con i più importanti fotografi e art directors internazionali del settore moda e cosmetica, dalla progettazione alla realizzazione, all’impaginazione. Ha condiviso la responsabilità delle scelte strategiche di testate giornalistiche e delle relative politiche editoriali. Pina Gandolfi vede il suo ingresso nel mondo della moda a cominciare dagli anni ’80 quando ha lavorato per Amica, Lei, Vogue Bambini, Donna come editor di servizi moda e cover editoriali. Dal 1990 al 1992 è stata Direttore Creativo dell’Agenzia Barbara Falanga, la principale agenzia di moda dell’epoca a Milano dove ha ricoperto il ruolo di responsabile progettazione, realizzazione fotografica, grafica e strategia d’immagine e comunicazione per i clienti, sia nazionali che internazionali. Dal ’93 al ’96 continua la sua attività per i periodici Donna, Mondo Uomo e Donna & Bambini per approdare ad Anna (che successivamente diventa “A”) fino al 2011, come responsabile dei progetti moda, partecipando alle settimane della moda nazionali e internazionali. In seguito e fino al 2014 Gandolfi entra in Condé Nast, dove ricopre il ruolo di Direttore Moda per il mensile Myself e dal 2015 è stata contributing editor per Condé Nast Italia per la realizzazione di servizi firmati, speciali moda in Italia e all’estero su Vanity Fair.

Articolo scritto da: mediaComunicazione

mediaComunicazione

Rimani aggiornato con le ultime news direttamente sulla tua mail. Clicca qui e iscriviti alla newsletter.

mediaCommenti