La nuova stagione di MasterChef Italia – Reportage

masterchef_00Alla ricerca di ricette originali per la vigilia di Natale o il cenone di Capodanno ormai alle porte?
Niente panico, questa sera su Sky Uno HD riparte MasterChef Italia la gara culinaria più amata delle televisione prodotta da Endemol Shine Italy.
Con 1 milione e 211 mila spettatori medi per la scorsa stagione, 2 milioni e 250 mila nei 7 giorni e picco di permanenza del 92% per la finale, MasterChef Italia 2016 si appresta a battere nuovi record.

Ogni giovedi alle ore 21.15 in compagnia dei Fab Four ovvero i quattro mitici giudici, Antonino Cannavacciuolo, Carlo Cracco, Joe Bastianich e Bruno Barbieri, assisteremo all’avvincente gara culinaria che mette in palio 100mila euro in gettoni d’oro e la possibilità di pubblicare un libro di ricette originali edito da Baldini&Castoldi.

masterchef_01

“Forse sono un po’ presuntuoso ma posso dire che molte cose dell’edizione italiana di MasterChef sono state copiate all’estero” ha detto, non nascondendo un pizzico di orgoglio, Paolo Bassetti, Chief Executive Officer and Chairman di Endemol Shine Italia, “MasterChef è il programma televisivo più venduto al mondo e sicuramente il più copiato. Non è solo un programma televisivo ma un brand, un fenomeno virale. È divertente ma anche laborioso e ci ha impegnati per un anno”.

Ma conquistare il titolo di MasterChef non sarà facile e i concorrenti dovranno dimostrare amore e passione oltre a creatività e competenze tecniche indispensabili per riuscire a conquistare un posto nella MasterClass.
Questa sesta stagione prende il via dalla Stazione Centrale di Milano dove 150 aspiranti chef hanno partecipato a un super-casting e si sono dovuti cimentare con la preparazione di un piatto “a crudo”. Tecniche di taglio, abbinamento di sapori, marinatura e scelta degli aromi sono stati il campo di prova per conquistare la giuria.
Solo 100 proseguiranno il percorso e potranno accedere ai Live Cooking dove in 45 minuti dovranno cucinare un piatto in grado di conquistare i giudici e i 3 sì che danno diritto ad indossare il grembiule di MasterChef.

 

All’Hangar però potranno accedere solo in 40 per la prova decisiva: le tecniche di cottura.
A questo punto conosceremo i 20 chef amatoriali che daranno il via alla gara e alla sesta stagione di MasterChef Italia.
Torneranno anche le prove tanto amate dal pubblico: Mystery, Box, Invention Test, Prove in Esterna e Pressure Test.
Novità di questa edizione sono le prove in esterna che non solo porteranno i concorrenti in giro per l’Italia alla scoperta dei prodotti della cucina nostrana ma li condurranno anche oltre i confini nazionali in Grecia e Spagna.
Gli chef e il pubblico conosceranno il folklore e la tradizione di cucine straniere mentre in Italia vere e proprie esperienze sensoriali aspettano gli aspiranti MasterChef come quella all’Istituto per ciechi.

Non mancheranno ospiti di fama internazionale come il tre stelle Michelin Hein Beck, lo chef creativo Igles Corelli, Masaharu Morimoto chef dell’omonimo e famoso ristorante newyorkese omonimo, Matias Perdomo e Pietro Leemann chef stellato e vegetariano.

Grande attenzione verrà data al tema degli sprechi alimentari grazie anche a una rubrica settimanale fissa in MasterChef Magazine e all’uso delle Doggy Bag messa a disposizione dei concorrenti al termine di ogni Invention Test.
Non va dimenticato che, come per le precedenti edizioni, gli alimenti non utilizzati durante le prove verranno donati ad associazioni benefiche ed enti caritatevoli di Milano.

Severi ma simpatici i quattro amati/odiati giudici che tornano a formare la squadra più temuta nelle cucine italiane. Cosa ne pensano di questa nuova edizione di MasterChef?

masterchef_02

Per Antonino Cannavacciuolo, “il divertimento porta positività e io mi sono divertito tanto”, invece Bruno Barbieri trova che “lavorare in quattro è decisamente più facile perché in squadra ci si spalleggia e oggi tra noi basta uno sguardo” e sui concorrenti ha aggiunto, “le donne sono decisamente più toste rispetto agli anni precedenti”.
Carlo Cracco sostiene la tesi di Barbieri perché “lavorare da soli è un conto, diverso è invece avere una spalla. MasterChef ha cambiato la visione della cucina che sembrava essere un argomento sui generis e invece si è dimostrato che in tv funziona” mentre secondo Joe Bastianich “l’ambizione in cucina può cambiare la vita in maniera profonda e fare questa scelta di vita non è facile perché, ad esempio, succede che mentre gli altri festeggiano tu devi lavorare. Per questo ci vuole davvero tanta passione”.

Numerose sono le aziende che hanno collaborato alla realizzazione di MasterChef 2016: Amadori Barilla-Voiello, Ballarini, Contaldi, Castaldi, Electrolux, Eurofood, Ford, Fretelli Orsero, Maxwell &Williams, Molino Spadoni, Olio Piave, Orto Mio, Parmalat, Parmareggio, Petti, san Benedetto, Siggi, Soffas, Ubena, Acquerello mentre media partner è RTL 102.5.

Per non perdervi nemmeno un minuto della gara culinaria più seguita della tv sintonizzatevi anche sui profili social del programma: twitter.com/MasterChefIt, twiteer.com/SkyUno, Facebook.com/MasterChefItalia, facebook.com/skyuno, Instagram.com/masterchef.it, instagram.com/skyunohd, pinterest.com/masterchefit.
Oppure collegatevi al sito masterchef.sky.it e non dimenticate l’hashtag #MasterChefIt.
24 episodi per 12 serate in prime time con la cucina grande protagonista. Chi sarà il nuovo MasterChef?
La gara è ai nastri di partenza.

Articolo scritto da: Raffaella Berardi

Raffaella Berardi

Articolista su Spettacolo e Web. Pugliese doc, divoratrice di libri, affamata di storie. Ricercatrice seriale di domande che le risposte non bastano mai.

mediaCommenti