Da stasera il ciclo “C’era una volta in Puglia” dedicato a Lino Banfi su IRIS

 

linobanfi_irisIris omaggia Lino Banfi con il ciclo «C’era una volta in Puglia», in onda dal 18 febbraio, in prima e seconda serata, per nove appuntamenti. Quattordici evergreen, eccezionalmente commentati dallo stesso protagonista della rassegna.

Nella rubrica “Scuola di Cult”, di Enrico Tamburini, Lino Banfi svela aneddoti e curiosità per veri appassionati del suo cinema: dall’«imbarazzo per certe scene con Edwige Fenech» a quando Christian De Sica scoprì di essere diventato padre mentre era vestito da donna in Bellifreschi; dal ricordo ricco di stima per il regista Flavio Mogherini al rapporto con Paolo Villaggio; dall’Allenatore nel Pallone («tuttora calciatori e giornalisti sportivi mi chiamano Oronzo Canà») all’amore per il cibo (anticipando che presto lancerà sul mercato le Bontà Banfi, un nuovo marchio alimentare per contrassegnare prodotti agroalimentari tipici della Puglia, quelli di più alta qualità e dalla tracciabilità garantita).

«C’era una volta in Puglia» aprirà con Cornetti alla crema e Spaghetti a mezzanotte.

Tra le altre pellicole, da segnalare anche Com’è dura l’avventura, L’allenatore nel pallone, Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio. 

18 febbraio       Cornetti alla crema + Spaghetti a mezzanotte

25                    Com’è dura l’avventura + L’esorciccio

04 marzo          Bellifreschi + L’onorevole con l’amante sotto il letto

18                    La moglie in bianco… l’amante al pepe + Kakkientruppen

25                    L’allenatore nel pallone + Cornetti alla crema

01 aprile           Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio + Com’è dura l’avventura

08                    I pompieri + Bellifreschi

15                    Missione eroica – I pompieri 2  + La moglie in bianco… l’amante al pepe

22                    Zucchero, miele e peperoncino + Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio

Articolo scritto da: mediaComunicazione

mediaComunicazione

– News e Lavoro direttamente nella tua mail: Iscriviti alla newsletter
– Pubblica gratis un’offerta di lavoro nel campo della comunicazione: Clicca qui
– Segnala se questa posizione è chiusa: Clicca qui

mediaCommenti