Rai, i nuovi palinsesti – Reportage

RaiPalinsesti2017_00Il claim scelto suona come una promessa: Rai, la tv degli italiani.

Una promessa che durante la presentazione dei nuovi palinsesti 2017 Mario Orfeo, direttore generale Rai, ha così spiegato: “bellezza e cultura sono due tratti distintivi dell’identità italiana di cui la Rai fa parte. Siamo la prima azienda culturale italiana per quello che abbiamo fatto e faremo domani tutti insieme. La Rai primeggia in tutto: in ascolto, qualità, competenze sul mercato. I prodotti dei nostri canali creano una splendida autostrada che ci porta in luoghi bellissimi. Lo sforzo è stare al passo e la nostra missione è parlare a tutti per arrivare a toccare i grandi temi universali, facendo della Rai un baluardo perché ciò che succede venga raccontato in modo che chi ci guarda e ascolta possa farsi una sua idea dei fatti in modo completo e oggettivo.”

RaiPalinsesti2017_03

Un racconto che passa attraverso le grandi fiction (tra cui citiamo le famose Provaci ancora Prof!, Il paradiso delle signore, È arrivata la felicità, Don Matteo, Montalbano), storie di personaggi entrati nella memoria collettiva come Principe libero dedicata a Fabrizio De Andrè, i due tv movie evento In arte Nino, sulla giovinezza di Nino Manfredi interpretato da Elio Germano, e La musica del silenzio tratto dal libro autobiografico di Andrea Bocelli con un cast internazionale.

Arriva per la prima volta in Rai anche l’originale mix commedia famigliare-fantasy con Sirene e una Napoli agli inizi del terzo millennio a far da sfondo.
Naturalmente non mancano i programmi che hanno fatto e continuano a far la storia di mamma Rai.
Nel day time di Rai1 ritroveremo, tra gli altri, Unomattina, Storie Italiane, La prova del Cuoco, La vita in diretta, Linea Blu, Passaggio a Nord-Ovest.
Novità nel pomeriggio della domenica con Domenica In affidata a Cristina Parodi mentre lo Zecchino d’Oro festeggia i suoi 60 anni con un direttore artistico d’eccezione, Carlo Conti.
Gli italiani hanno imparato ad amarla come atleta e come donna d’indiscutibile tenacia e la Rai ha deciso di affidarle un programma in sei puntate che promette di far emozionare e riflettere. A Bebe Vio e ai suoi ospiti toccherà spiegarci perché La vita è una figata.

RaiPalinsesti2017_05

Nell’access prime time spazio a I soliti ignoti con Amadeus mentre la novità del prime time è il passaggio da Rai3 di Che tempo che fa che andrà in onda sulla rete ammiraglia ogni domenica a partire dal 24 settembre.
Sulle polemiche sviluppatesi intorno al caso Fazio nelle scorse settimane il direttore generale Rai ha dichiarato: “per la Rai la sfida è stata difendere alcuni talenti che rischiava di perdere e questo avrebbe voluto dire far del male alla prima azienda culturale italiana. Sono talenti che tutti noi difendiamo davanti a critiche strumentali”.
Anche Fabio Fazio ha detto la sua sottolineando la violenza delle polemiche che hanno segnato il suo passaggio a Rai1: “ mi spiace che il mio arrivo a Rai1 sia stato segnato da una certa violenza da parte di alcuni parlamentari e giornali. Conosco il valore di quest’azienda, dal 1983 è casa mia e se ho cercato di rimanere è perché le sono non solo professionalmente ma anche sentimentalmente legato. Trovo filosofico il discorso sul denaro e non mi pare sia il caso di portarlo a livelli estremi come accaduto. Inoltre per onestà intellettuale ho già detto che se l’azienda avesse ripensamenti io non ho alcun problema. Mi sembra doveroso dirlo perché è giusto che un’azienda sia in grado di decidere liberamente”.
Oltre alla prima serata della domenica Fazio condurrà anche la seconda serata del lunedì con Che fuori tempo che fa a cui si aggiungono Porta a Porta e Petrolio mentre nella terza serata appuntamento con Gli appuntamenti con Gigi Marzullo.
La stagione dei grandi eventi prevede invece una serata speciale con Pavarotti & Friends, un omaggio a 10 anni dalla scomparsa di Luciano Pavarotti in diretta dall’Arena di Verona, mentre al Colosseo un duo d’eccezione promette emozioni, Andrea Bocelli ed Elton John.
Un one woman show in due puntate sarà 1,2,3 Fiorella con Fiorella Mannoia mentre Roberto Bolle torna il 2 dicembre dopo il successo di La mia danza libera.
Spazio poi a Sanremo Giovani, Telethon Charity Show, Panariello sotto l’albero che torna con la seconda edizione del programma.

RaiPalinsesti2017_04

“Abbiamo alle spalle una stagione ricca di soddisfazioni” ha detto Andrea Fabiano direttore di Rai1, “e nuovi grandi protagonisti si uniscono a noi per far felici tutti i grandi e diversi pubblici. Avremo anche un primo grande progetto di divulgazione con una co-produzione internazionale curato insieme ad Alberto Angela.”.

Ilaria Dalla Tana, direttore Rai2, promette che l’impegno della rete da lei guidata non sarà da meno: “ci siamo posti un solo obiettivo, essere fedeli al cambiamento per fare di Rai2 una rete da cui nessuno si senta escluso. Anche il pubblico giovane è disposto a seguirci se troviamo il giusto intreccio capace sia di raccontare che di catturare come avvenuto con il Collegio che torna insieme al programma sul bullismo di Paolo Trincia. E torna anche quel gran talento di Renzo Arbore con Indietro Tutta”.

Nel daytime di Rai2 si conferma Detto Fatto il programma di successo condotto da Caterina Balivo e Quelli che… con la conduzione affidata al duo Luca e Paolo protagonisti anche di Camera Caffè-Il mondo nuovo.
A guidare il sabato pomeriggio è invece Sereno Variabile con Giovanni Muciaccia al timone mentre in prima serata torna Voyager-Ai confini della conoscenza, Stasera Casa Mika, Stasera tutto è possibile, Pechino Express-Verso il Sol Levante, Nemo, L’ispettore Coliandro-Il ritorno, e tanti altri.
La vocazione di Rai3 per il racconto continua anche per la prossima stagione come sottolineato dal suo direttore Daria Bignardi: “veniamo da un anno positivo per la rete che sperimenta programmi e apre nuovi spazi all’informazione”.
Sulla terza rete tornano Agorà, Mi manda Rai3, Tutta Salute, Chi l’ha visto, Quante Storie, Passato, Presente, Futuro, #cartabianca, Tv Talk, In172 h, Il posto giusto mentre Michela Murgia debutta al sabato con un programma culturale in onda dalle 18 alle 19.

RaiPalinsesti2017_02

Angelo Teodoli, direttore di Rai4, definisce la sua “una rete mutante” che continua il percorso d’innovazione e sperimentazione iniziato un anno fa con Social House e Kudos-Tutto passa dal web a cui si aggiungono The Exorcist, Il trono di spade, Once Upon a Time, e tanti film e serie tv in una miscellanea di generi che punta a coinvolgere il pubblico. Spazio anche a eventi imperdibili come gli Emmy Awards e la versione restaurata in 4k di Suspiria.
A concludere il ricco parterre si aggiunge l’ammissione di Orfeo che ha sottolineato quanto sia “forte l’impegno della Rai per una di quelle serate evento specialissime che solo lui sa fare: Roberto Benigni”.
Cambia il motto ma il risultato sembra essere sempre lo stesso con la Rai: di tutto, di più.

Articolo scritto da: Raffaella Berardi

Raffaella Berardi

Articolista su Spettacolo e Web. Pugliese doc, divoratrice di libri, affamata di storie. Ricercatrice seriale di domande che le risposte non bastano mai.

mediaCommenti