Musica questa sera su Canale5: il concerto di Madonna e il documentario su Sting

madonna_stingVenerdì 8 settembre la musica si riaccende su Canale 5 con due prime tv assolute: in prima serata l’inedito concerto di Madonna a Sydney, ultima tappa del suo “Rebel Heart Tour”, e in seconda serata un esclusivo film documentario per scoprire la vita e la carriera di Sting.

Nessuna è come lei, capace di stupire, sorprendere, far parlare nel bene e nel male e di dar vita a concerti che rimangono nella storia della musica. E’ la regina incontrastata del pop: Madonna.

Alle ore 21.10, va in onda “Madonna: Rebel Heart Tour“, versione integrale del concerto conclusivo del “Rebel Heart Tour” registrata a Sydney nel marzo 2016.

Ancora una volta, a 57 anni e alla sua decima tournée, Madonna riesce a stupire, trascinare i fan presenti, dominare il palco con la sua musica, i suoi balli; camaleontica più che mai con i suoi costumi sfavillanti firmati anche da Gucci, Prada, Miu Miu, Swarowsky e Moschino.

In tutto, Madonna durante i suoi concerti per il “Rebel Heart Tour”, tra canzoni nuove e pezzi storici come Material Girl, Who’s that girl e La Isla bonita, è stata accompagnata da 28 musicisti, ha indossato 8 vestiti diversi, con 10 cambi di costume, 20 ballerini, 6 cantanti di fondo e 4 per la band.

Alle ore 23.30 è la volta, invece, di un’altra star internazionale: Sting. Un film documentario dal titolo “Sting – Tra musica e libertà” descrive con interviste esclusive e immagini inedite i quarant’anni di carriera del celebre musicista, autore e compositore inglese.

A parlare dei suoi molteplici volti, del suo grandioso lavoro e delle diverse sfaccettature della sua personalità non è solo Sting (all’anagrafe Gordon Matthew Thomas Sumner) ma sono anche alcuni tra i suoi più grandi amici e colleghi, da Meryl Streep a Will.i.am, da Bob Geldof a Zucchero.

Sting ha attraversato vari stili e generi musicali riscuotendo sempre grandi successi sia come solista che come membro dei “The Police”, band con cui ha raggiunto l’apice del successo tra il 1977 e il 1984.

Il cantautore britannico, che conta più di 100 milioni di dischi venduti, ha collezionato 16 Grammy, un Golden Globe, un Emmy Award e 4 Nomination agli Oscar.

Non solo superstar, ma anche uomo impegnato nel sociale: ha partecipato a diversi tour di beneficenza e insieme alla moglie Trudie Styler ha fondato la “Rainforest Foundation Sund” per salvare la foresta pluviale in Brasile e proteggere le popolazioni indigene.

Articolo scritto da: mediaComunicazione

mediaComunicazione

Rimani aggiornato con le ultime news direttamente sulla tua mail. Clicca qui e iscriviti alla newsletter.

mediaCommenti