Da stasera torna Striscia la Notizia – Anteprima e Reportage

Striscia-copertinaRiparte questa sera su Canale 5, alle 20.35, il tg satirico più irriverente della televisione: Striscia la Notizia-La voce dell’intraprendenza.

Quest’anno il varietà di Antonio Ricci festeggia la 30esima edizione e lo fa con i volti storici che si alterneranno alla conduzione ad iniziare dalla coppia Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti, dal 25 settembre al 2 dicembre, che passeranno poi il testimone a Michelle Hunziker affiancata da Ezio Greggio, dal 4 dicembre al 6 gennaio. Sempre accanto a Michelle Hunziker arriverà Gerry Scotti, dall’8 al 3 febbraio mentre a chiudere il cerchio saranno Ficarra e Picone dal 5 febbraio al 9 giugno.

Striscia1

Selezionate tra oltre trecento ballerine professioniste Shaira Gatta e Mikaela Neaze Silva le due nuove veline che con i loro stacchetti detteranno il ritmo della trasmissione.
Nelle settimane precedenti la messa in onda di questa sera la bionda Mikaela è stata oggetto di spregevoli commenti a causa delle sue origini russe e afgane, insulti che hanno riempito i social e che Enzo Iacchetti ha definito “razzisti” senza mezzi termini.
Agli haters le due ragazze hanno risposto ironicamente attraverso una piccola gag messa in scena durante la conferenza stampa con la mora Shaira impegnata a rilasciare dichiarazioni in napoletano a cui ha aggiunto la promessa d’imparare a “parlare bene l’italiano a breve” spalleggiata da Ricci che ha commentato divertito: “sta frequentando delle lezioni d’italiano alla Cepu”.

Striscia3

Ma le polemiche non si sono fermate qui e sono proseguite investendo la concorrente Rai e la stessa Mediaset.
A chi lamenta che Striscia continua a sforare l’orario Antonio Ricci risponde secco, “Scusate ma vi chiedo di guardare la programmazione Rai che nonostante i tanti proclami ha iniziato la prima serata tra le 21.25-21.30 per tutta l’estate e non alle 21.10 come come aveva promesso. Questo è il rispetto che il servizio pubblico riserva ai suoi telespettatori?”.
Dopo la bagarre Flavio Insinna, chiusa la parentesi Affari tuoi, il nuovo competitor di Striscia sarà il game show I soliti ignoti condotto da Amadeus, un rivale che non sembra preoccupare Antonio Ricci contento però di avere dall’altra parte una “trasmissione in cui bisogna dare dimostrazione di saper fare qualcosa. Che non ci siano più i pacchi a noi non può che far piacere e poi Amadeus è un amico, persona civile, simpatica e molto professionale”.

Striscia2

Dopo la Rai si apre il capitolo Mediaset a cui il patron di Striscia non risparmia sfoghi al vetriolo sulla gestione social.
“Siamo in ritardo sull’aspetto social” ha commentato Ricci, “non me ne occupo io ma l’azienda con ritardi delinquenziali e una continua lotta tra noi che produciamo contenuti interessanti e che hanno tutte le carte in regola per diventare virali e loro che devono assumersi delle responsabilità. Il sito? Anche quello è compito di Mediaset. Ora è nuovo ma vi sembra normale che nella sezione rassegna stampa siano presenti solo due notizie? A me sembra un po’ bizzarro”. Ad alimentare l’insofferenza del patron ci pensa Greggio che ipotizza una rottura dello scanner a cui Ricci risponde con un secco “se andiamo avanti così però mi rompo io…”, ma Ezio Greggio incalza e controbatte divertito: “Antonio passano gli anni ma continui ad essere sempre polemico nei confronti dell’azienda”.

Striscia4

Chiuso il contraddittorio è ora di aprire le danze insieme agli inviati ormai noti al grande pubblico, da Dario Ballantini a Davide Rampello passando per Jimmy Ghione, Valerio Staffelli, Giampaolo Fabrizio, Cristiano Militello, Moreno Morello, Cristian Cocco, Stefania Petyx e Capitan Ventosa. Ritroveremo anche l’amico degli animali Edoardo Stoppa, 100% Brumotti, l’illusionista Antonio Casanova, Max Laudadio, Luca Abete, Sergio Friscia, Cristina Gabetti, Luca Galtieri, e i cinque giovani inviati Chiara Squaglia, Raje Bezzaz, Eugenio il Genio, Pinuccio e Riccardo Trombetta.

Il programma ideato e scritto da Antonio Ricci affida la regia a Mauro Marinello, art director Sergio Pappalettera, direttore della fotografia Franco Buso, mentre i costumi sono opera di Antonella Frazzetta e le coreografie di Manuela Bertolo.

Articolo scritto da: Raffaella Berardi

Raffaella Berardi

Articolista su Spettacolo e Web. Pugliese doc, divoratrice di libri, affamata di storie. Ricercatrice seriale di domande che le risposte non bastano mai.

mediaCommenti