Per Discovery Italia un 2017 da incorniciare

discovery2015_01Discovery Italia chiude un altro anno da incorniciare e anche nel 2017, con il 7,1% sugli individui e il 9,3% sul target commerciale, conferma la terza posizione per share tra gli editori.

Una crescita che trova conferma nei canali free to air del gruppo, nei canali pay, così come nelle property digitali, a partire da Dplay – il servizio Ott sempre più utilizzato dal pubblico – e dalle pagine social dei canali, arricchite quotidianamente con contenuti originali pensati ad hoc.

Ecco i 10 principali successi del 2017 che confermano Discovery Italia tra gli editori più dinamici,
creativi e innovativi del panorama italiano dei media:
1) Share del portfolio al 7,1% sugli individui, in crescita del 4% vs 2016 e del 9,3% sul target
commerciale, in crescita del 5% vs 2016;
2) Discovery italia si conferma ancora una volta terzo editore italiano per share, sia sugli
individui sia sul target commerciale;
3) Prima serata sempre più protagonista con portfolio al 5,8% in crescita del +10% vs 2016;
4) Nove con l’1,6% è il canale in chiaro che cresce di più in prima serata: +59% vs 2016;
5) ‘Big Friday’ in autunno con Fratelli di Crozza su Nove e Bake Off su Real Time che fanno
volare il portfolio all’8,5% in prime time, 10,6% sul target commerciale;
6) Record di sempre su DMAX per l’incontro del Six Nations Italia-Galles, quasi 900mila
spettatori e 4,7% di share;
7) Eurosport cresce del 36% grazie a record in ognuno di questi grandi appuntamenti:
Australian Open, Roland Garros, Us Open di tennis; Giro, Tour e Vuelta di ciclismo;
8) Quasi 2 milioni di utenti unici al mese su Dplay, +57% rispetto all’anno scorso, oltre 335
milioni di video visti sulle pagine Facebook dell’intero portfolio;
9) Discovery Channel si conferma canale leader dell’area 400 di Sky;
10) Discovery Media, la concessionaria del gruppo, conferma la crescita a doppia cifra vs
2016;

Articolo scritto da: mediaComunicazione

mediaComunicazione

– News e Lavoro direttamente nella tua mail: Iscriviti alla newsletter
– Pubblica gratis un’offerta di lavoro nel campo della comunicazione: Clicca qui
– Segnala se questa posizione è chiusa: Clicca qui

mediaCommenti