Le Radio più ascoltate d’Italia nel 2019 e 2020 – I dati aggiornati – Classifica delle radio italiane

Aggiornamenti
RadioTER ha pubblicato i dati del mezzo “Radio” del primo trimestre 2020.
– Attualmente non è in corso alcuna rilevazione per il secondo trimestre.
– L’ascolto della radio è in flessione, nei primi tre mesi dell’anno 2020 la radio è stata ascoltata da 52.974.120 persone contro le 52.975.148 del 2019.
– Lieve flessione della durata media dell’ascolto nel Giorno Medio: da 201 minuti a 200 minuti.

Queste le radio più ascoltate nel 2019 (Giorno Medio Ieri) secondo l’indagine RadioTer

RTL 102.5 7.404.000 (-323.000 rispetto dati 2018)
RDS 100% GRANDI SUCCESSI 5.486.000 (-77.000)
RADIO DEEJAY 5.196.000 (+147.000 e supera Radio Italia)
RADIO ITALIA SOLOMUSICAITALIANA 5.145.000 (-72.000)
RADIO 105  4.603.000 (-74.000)
RADIO1 RAI 3.657.000 (-137.000)
RADIO KISS KISS 2.972.000 (+100.000)
VIRGIN RADIO 2.841.000 (+218.000 il più grande aumento di ascolti rispetto ai dati annuali 2018)
RADIO2 RAI 2.586.000 (-1.000)
RADIO 24 IL SOLE 24 ORE 2.345.000 (+64.000)
R101 2.345.000 (+86.000)
RADIO SUBASIO 1.853.000 (-18mila)m2o 1.681.000 (+98.000)
RADIO CAPITAL 1.598.000 (+37.000)
RMC RADIO MONTECARLO 1.464.000 (+72.000)
RADIO3 RAI 1.274.000 (-23.000)
RADIOFRECCIA 1.228.000 (+192.000)
RADIO SPORTIVA 1.047.000 (+5.000)
RADIO ITALIA ANNI ’60 895.000 (-14.000)
RADIONORBA 838.000 (+31.000)
ISORADIO RAI 829.000 (+18.000)
RADIO BRUNO 786.000 (+98.000)
RADIO ZETA 685.000 (+10.000)
KISS KISS ITALIA 668.000 (+13.000)
RADIO MARGHERITA 635.000 (+6.000)

In blu le radio locali

I programmi radiofonici più ascoltati d’Italia

“Lo Zoo di 105” – Radio 105 – 1.052.000 ascoltatori
“Tutto esaurito” – Radio 105 – con 998.000 ascoltatori
“Deejay chiama Italia” – Radio Deejay – 980.000 ascoltatori
“La famiglia giù al nord” – RTL 102.5 – 979.000 ascoltatori
“Password” – RTL 102.5 – 838.000 ascoltatori
“Chiamate Roma Triuno Triuno” – Radio Deejay – 810.000 ascoltatori
“The Flight” – RTL 102.5 – 799.000 ascoltatori
“W l’Italia” – RTL 102.5 – 792.000 ascoltatori
“Tutto esaudito” – Radio 105 – 770.000 ascoltatori
“105 Music&Cars” – Radio 105 – 756.000 ascoltatori

I commenti dei gruppi radiofonici:

Radio Mediaset

Sono stati rilasciati oggi i dati TER (Tavolo Editori Radio) relativi all’ascolto radiofonico del 2 semestre 2019 (11 giugno-16 dicembre) e dell’anno 2019 (15 gennaio-16 dicembre).

RadioMediaset (Radio 105, Virgin Radio, R101, Radio Monte Carlo, Radio Subasio), cui fanno capo le attività radiofoniche del Gruppo Mediaset, si conferma primo Gruppo radio nazionale con il 17.9% di ascoltatori nel Quarto d’ora medio dalle ore 6 alle ore 24 (totale anno 2019, in crescita rispetto al 17.7% dell’anno 2018) e il 37,0% di ascoltatori nel giorno medio (in crescita rispetto al 36.3% dell’anno 2018).

Dichiarazione di Paolo Salvaderi, Amministratore Delegato RadioMediaset: “Questa rilevazione conferma la leadership del Gruppo con un incremento dei già solidi risultati dei nostri brand sia nel giorno medio che nell’AQH. Una particolare menzione ai risultati di R101, Virgin e Radio Monte Carlo che hanno registrato una performance importante a conferma del lavoro di rafforzamento sul positioning intrapreso negli ultimi anni”

Gruppo RTL 102.5

RTL 102.5 mantiene l’assoluta leadership della radiofonia italiana con circa due milioni di distacco rispetto ai più diretti concorrenti e doppiando Radio Rai 1, lo confermano i dati diffusi oggi dalla rilevazione TER relativa al totale dell’anno 2019.

RTL 102.5 si conferma – con Radiofreccia, che segna la crescita più alta tra le radio nazionali e Radio Zeta che mantiene il trend positivo – il più importante polo radiofonico italiano con oltre nove milioni di ascoltatori al giorno.

Così il Presidente di RTL 102.5 Lorenzo Suraci“RTL 102.5, le sue piattaforme digitali, il nuovo ambiente –  RTL.IT –   su cui stiamo lavorando in questo ultimo periodo, il prossimo lancio del nostro Digital Space, il suono perfetto che abbiamo regalato ai radioascoltatori grazie alla nostra battaglia pionieristica sul DAB ormai diventato realtà in tutte le autovetture, il successo degli ascolti della radiovisione in simulcast 24h su 24h: sono questi gli ingredienti 

Il commento di Radio24

ASCOLTI RADIO 24: 2019 ANNO DA RECORD IN CRESCITA DI QUASI IL 3% CON 2.345.000 ASCOLTATORI

Nel secondo semestre superati per la prima volta 2.600.000 dal lunedì al venerdì

Milano, 28 Gennaio 2020 – Nuovo record storico nel 2019 per Radio 24, che raggiunge 2.345.000 ascoltatori nel giorno medio e fa registrare un incremento del +2,8% sul totale anno. Nel secondo semestre 2019 Radio 24 raggiunge il numero più alto di ascolti della sua storia: 2.384.000 ascoltatori nel giorno medio, confermando il trend di crescita costante sia nell’anno che nel semestre (vedi tabella). Particolarmente significativo è il risultato degli ascolti dal lunedì al venerdì del 2° semestre 2019,  che supera per la prima volta i 2.600.000.

Altro record riguarda il quarto d’ora medio, con risultati in crescita sia sull’anno precedente sia sul semestre 2019.

“I dati confermano la forza di Radio 24 e la forza del Gruppo 24 ORE, un gruppo editoriale che ha fatto della multimedialità il suo tratto distintivo, dal digitale al quotidiano cartaceo, passando per i video e l’agenzia di stampa Radiocor. – commenta il direttore della radio Fabio Tamburini e del Gruppo 24 ORE – Il progetto editoriale di Radio 24, leader tra le radio di informazione, è un successo unico nel panorama radiofonico italiano e vincente per la qualità dei contenuti”.

“I record toccati sia nell’anno, sia nel 2° semestre, sono la miglior risposta possibile del pubblico alle scelte fatte sul palinsesto – sottolinea  Sebastiano Barisoni, vicedirettore esecutivo di Radio 24 – Un dato ancor più significativo visti i tentativi di concorrenza al modello unico di Radio 24, il cui merito va ai giornalisti dei Gr,  ai conduttori dei programmi ed a tutta la struttura della radio”.

Accanto ai record di ascolti si affianca anche il record del quarto d’ora medio del 2019 con un trend sempre in crescita sia nel semestre sia nell’anno. Un dato particolarmente importante sul fronte della raccolta pubblicitaria che ha risposto con grande entusiasmo alle celebrazioni dei vent’anni della radio. – commenta Federico Silvestri, direttore generale di 24ORE System e Direttore Divisione Area Radio 24 – Siamo orgogliosi di consegnare al mercato valore editoriale , maggior copertura di pubblico e di frequenza di ascolto e, quindi, una grande efficacia della comunicazione pubblicitaria.”

Radio DeeJay, Radio Capital, m2o

Sono stati pubblicati oggi i nuovi dati di RadioTER, l’indagine realizzata con metodo CATI dal Tavolo Editori Radio (TER) e condotta da Gfk/Ipsos, relativi agli ascolti del mezzo Radio, II° Semestre 2019 (60.000 casi – dal 11/06 al 16/12) Anno 2019 (120.000 casi – dal 15/01 al 16/12), per i valori “Giorno Medio”, “AQH (ascoltatori nel quarto d’ora medio)” e “7giorni”. Completano l’impianto ulteriori 20.000 interviste, realizzate per TER dall’istituto Doxa, con informazioni relative all’utenza fino ai 28 giorni.

Continuano le conferme del mezzo Radio anche per il 2019 con 34,8 milioni di ascoltatori giornalieri (sopra i 14 anni d’età) e 6,3 milioni nel quarto d’ora medio.

Radio DEEJAY nei dati relativi all’Anno 2019 è l’unica emittente in crescita tra le radio di prima fascia con incrementi rispetto all’Anno 2018 sia nel Giorno Medio dove raggiunge i 5,2 milioni (+2,9%) sia nell’AQH (467 mila, +2,0%). Acquista una posizione nella graduatoria delle emittenti nazionali salendo al 3°posto sia nel Giorno Medio sia nell’AQH.

Molto positivo anche l’andamento del II Semestre 2019, con trend in incremento rispetto all’omologo periodo dell’anno precedente sia nel Giorno Medio (+5,1%) sia nell’AQH con  476 mila ascoltatori (+7,7%).

Il commento di Linus: “Che il 2019 sia stato un anno per noi eccezionale lo sapevo già, bastava guardare il successo delle quattro Deejay Ten, dell’estate a Riccione e soprattutto della nostra mega festa di giugno all’Expo. Ora lo sottolineano anche i numeri: più 5% nel Giorno Medio, più 7,7% nel cosiddetto AQH. Ottimo, ma faremo ancora meglio.”.

Radio Capital raggiunge nel II Semestre 2019 i suoi valori più alti dall’avvio di RadioTer con 1,65 milioni di ascoltatori nel Giorno Medio (+4,6%) e 148 mila nell’AQH (+9,6%). Anche il Totale Anno 2019 è positivo con il Giorno Medio in crescita del +2,4% e l’AQH del +6%.

“Di fronte a questi numeri – afferma il direttore della redazione di Radio Capital Massimo Giannini- non posso che esprimere tutta la mia grande soddisfazione. L’andamento degli ascolti premia la qualità dei nostri programmi, la credibilità della nostra informazione e la forza della nostra squadra, ora arricchita dall’ingresso di personalità del calibro di Michela Murgia e Oscar Giannino. Voglio ringraziare l’intero gruppo di lavoro per gli sforzi e i risultati che stiamo raggiungendo, ma voglio anche dire che non ci fermiamo qui: possiamo e dobbiamo crescere ancora, e nei prossimi mesi lo dimostreremo”.

Per m2o la crescita dell’Aqh (130 mila ascoltatori nell’Anno 2019) è pari al +17,1%, una delle più alte tra le emittenti nazionali. Il Giorno Medio è pari a 1,7 milioni di ascoltatori circa, con un incremento del +6,2%. Sono risultati molto positivi per il primo anno del nuovo progetto editoriale sotto la gestione di Albertino come direttore artistico e conduttore di punta della nuova m2o. Restyling e rinnovamento della confezione della radio hanno da subito registrato un’accoglienza positiva sia da parte del pubblico sia dal mercato pubblicitario.

Il commento di Albertino: “I nuovi dati d’ascolto confermano che la strada intrapresa è quella giusta. Speravo in un dato positivo, non scontato, almeno nell’immediato. Dopo appena nove mesi di vita la nuova m2o è tra le radio più in crescita del panorama nazionale sia sul giorno medio sia sul quarto d’ora medio. Affrontiamo il 2020 con fiducia nel nostro lavoro e passione per la musica. La nostra musica. Dance With Us”.

Il 16/12/2019 si è conclusa l’indagine RadioTER 2019, da cui saranno calcolati i dati d’ascolto dell’anno che sta per finire.

Vi proponiamo la Top20 delle radio più ascoltate nel quarto d’ora medio (AQH) secondo i dati annuali RadioTer del 2018. Il quarto d’ora medio (spesso abbreviato come AQH, dall’inglese average quarter-hour share) è uno dei dati d’ascolto radiofonici più rilevanti ai fini commerciali e pubblicitari. Esso misura il numero di ascoltatori sintonizzati su una determinata stazione radiofonica ogni quarto d’ora.

RTL 102.5 684.000
Radio 105 523.000
RDS 474.000
Radio Deejay 458.000
Radio Italia Solo Musica Italiana 414.000
Rai Radio1 307.000
Radio Kiss Kiss 256.000
Rai Radio2 222.000
Virgin Radio 215.000
Radio 24 201.000
Radio Subasio 164.000
Radio Capital 134.000
Rai Radio3 125.000
R101 120.000
Radio Monte Carlo 112.000
m2o 111.000
Radiofreccia 86.000
Radio Sportiva 69.000
Radio Italia Anni 60 67.000
Radionorba 67.000

In blu le radio locali

Dati Radio Ter 1sem 2019 del 26/7/2019

RTL 102.5 7.508.000 (-51.000)
RDS 5.444.000 (-197.000)
Radio Deejay 5.187.000 (+27.000)
Radio Italia Solo Musica Italiana 5.167.000 (+19.000)
Radio 105 4.602.000 (-128.000)
Rai Radio1 3.667.000 (-117.000)
Radio Kiss Kiss 2.833.000 (-84.000)
Virgin Radio 2.788.000 (+222.000)
Rai Radio2 2.521.000 (-149.000)
Radio 24 2.305.000 (+108.000)
R101 2.150.000 (+90.000)
Subasio 1.896.000 (+11.000)
m2o 1.672.000 (+74.000)
Radio Capital 1.539.000 (-15.000)
Radio Monte Carlo 1.410.000 (+35.000)
Rai Radio3 1.265.000 (-10.000)
Sportiva 1.052.000 (+26.000)
Radio Italia Anni 60 842.000 (-36.000)
Rai Isoradio 826.000 (+36.000)
Radio Bruno 775.000 (+88.000)

In blu le radio locali

Dati annuali 2018 (RadioTer)

RTL 102.5 7.727.000
RDS 100% GRANDI SUCCESSI 5.563.000
RADIO ITALIA SOLOMUSICAITALIANA 5.217.000
RADIO DEEJAY 5.049.000
RADIO 105  4.677.000
RADIO1 RAI 3.794.000
RADIO KISS KISS 2.872.000
VIRGIN RADIO 2.623.000
RADIO2 RAI 2.587.000
RADIO 24 IL SOLE 24 ORE 2.281.000
R101 2.039.000
RADIO SUBASIO 1.871.000
m2o 1.583.000
RADIO CAPITAL1.561.000
RMC RADIO MONTECARLO 1.392.000
Radio3 Rai 1.297.000
RADIO SPORTIVA 1.042.000
RADIOFRECCIA 1.036.000
RADIO ITALIA ANNI ’60 909.000
ISORADIO RAI 811.000
RADIONORBA 807.000
RADIO BRUNO 688.000
RADIO ZETA 675.000
KISS KISS ITALIA 655.000
RADIO MARGHERITA 629.000

In blu le radio locali

Commenti ufficiali ai dati diffusi

RADIOMEDIASET

ASCOLTI RADIO: RADIOMEDIASET SI CONFERMA GRUPPO LEADER 

Usciti i dati TER (Tavolo Editori Radio)

relativi al secondo semestre 2018 e all’anno 2018

Sono stati rilasciati oggi i dati TER (Tavolo Editori Radio) relativi all’ascolto radiofonico del 2 semestre 2018 (26 giugno-17 dicembre) e dell’anno 2018.

RadioMediaset (Radio 105, Virgin Radio, R101, RMC, Radio Subasio), cui fanno capo le attività radiofoniche del Gruppo Mediaset, si conferma primo Gruppo radio nazionalenegli ascolti.

Dichiarazione di Paolo Salvaderi, Amministratore Delegato di RadioMediaset: “Considero il 2018 un anno eccezionale per RadioMediaset che si conferma essere il gruppo leader del comparto radiofonico.

Nel 2018 abbiamo aggiunto al nostro bouquet già ricco e strutturato un’altra emittente del calibro di Radio Monte Carlo; abbiamo lanciato il nuovo canale tv di Virgin Radio, abbiamo incrementato in maniera considerevole i ricavi pubblicitari registrando un dato vicino al doppio dell’andamento del mercato e siamo in vantaggio di due anni rispetto al nostro piano quinquennale presentato a Londra.

In tutta sincerità, vorrei poter commentare ogni chiusura d’anno con dati come quelli del 2018.

Sul fronte dei dati d’ascolto non dobbiamo farci trarre in inganno da confronti improbabili dovuti a due anni non confrontabili causa assenza di ben 4 mesi di rilevazione nel 2017 e proseguire nel nostro lavoro di potenziamento del segnale e dei prodotti editoriali delle nostre emittenti, senza dimenticare il digitale.

Se solo guardassimo il totale anno vs il primo semestre 2018 per avere qualche coerenza in più nei confronti numerici e soprattutto nei trend di un anno omogeneo, le nostre emittenti sarebbero ancor più brillanti.

Abbiamo poi inserito nei nostri palinsesti innesti importanti di grande caratura nel nostro comparto quali Barty Colucci, Claudio Cannizzaro, Lodovica Comello, Gibba per non parlare di Antonello Piroso, del ritorno di Alvin con Katia Follesa e dell’ ultimo nuovo arrivato nella nostra squadra, Fernando Proce.

Inoltre, stiamo varando due importanti novità che si aggiungeranno a quanto anticipato, ma che ufficializzeremo a breve.

Insomma, i nostri brand sono tutti in salute e siamo pronti ad affrontare un anno ricco di sfide importanti e stimolanti anche sul fronte digitale, dove stiamo spingendo moltissimo con un nuovo progetto targato United Music, sotto la direzione di Mario Volo”.

RTL 102.5

Trionfo di RTL 102.5 che si conferma saldamente la radio italiana più ascoltata: la prima anche nella nuova rilevazione RADIO TER  relativa al secondo semestre 2018 con 7.933.000 ascoltatori nel giorno medio. RTL 102.5 è leader incontrastata nel giorno medio (con 7.933.000 ascoltatori), nel quarto d’ora (con 712.000 ascoltatori) e nei 7 giorni (con 20.476 ascoltatori) aumentando il distacco dai competitor anche nel risultati del totale anno.

Dichiara l’editore di RTL 102.5 Lorenzo Suraci: “Siamo entusiasti perché la nostra forza è fare un prodotto sempre in diretta 24 ore su 24, sempre in costante filo diretto con i nostri ascoltatori. Le nostre parole d’ordine rimangono sempre le stesse, anche per il futuro: professionalità, puntualità e trasparenza”.

RTL 102.5, con Radio Zeta (678.000) e Radiofreccia (1.076.000), raggiunge così una somma totale di 9.687.000 ascoltatori nel giorno medio attestandosi tra i principali gruppi della radiofonia italiana.

RADIOFRECCIA 

RADIOFRECCIA SI CONFERMA SUCCESSO RADIOFONICO DEL 2018 E SUPERA IL MILIONE

L’INDAGINE TER SUL SECONDO SEMESTRE CONFERMA L’INTUIZIONE DI FAR TORNARE ON AIR LA STAGIONE DELLE RADIO LIBERE

Radiofreccia si rivela la vera sorpresa radiofonica del 2018. Lo rivela la nuova rilevazione RadioTER relativa al secondo semestre 2018 che posiziona Radiofreccia a pieno titolo nella classifica delle radio più apprezzate con 1.076.000 ascoltatori nel giorno medio e una variazione di +9% rispetto al primo semestre del 2018 e +43%

rispetto all’anno precedente.

Radiofreccia, il cui claim è Libera come noi si dimostra una scommessa vinta, un’ accademia del mezzo radiofonico per poterlo rifondare con nuove energie e nuove idee.

“Lo spirito libero della nostra programmazione è il segreto del successo di Radiofreccia. Siamo stupiti e orgogliosi di questo risultato ottenuto in soli due anni – dichiara il Responsabile Editoriale Daniele Suraci – Negli ultimi mesi abbiamo aperto i nostri microfoni ad un pubblico ampio che si riconosce a pieno nei nostri conduttori perché in questa avventura, insieme ad un nutrito gruppo di ‘veterani’ del rock in FM, vanno in onda molti disc jockey under 30 che garantiscono il giusto mix di elementi e punti di vista.  “

Radiofreccia si ascolta su Fm, su www.radiofreccia.it, sul DAB (Digital Audio Broadcasting), sui canali 258 del DTT e 758 di Sky e attraverso la app gratuita.

radioclassifica_2sem2018

Dati secondo semestre 2018 (RadioTer)

RTL 102.5 7.933.000
RDS 100% GRANDI SUCCESSI 5.490.000
RADIO ITALIA SOLOMUSICAITALIANA 5.308.000
RADIO DEEJAY 4.943.000
RADIO 105 4.626.000
RAI RADIOUNO 3.818.000
RADIO KISS KISS 2.813.000
VIRGIN RADIO 2.697.000
RAI RADIODUE 2.492.000
RADIO 24 IL SOLE 24 ORE 2.351.000
R101 2.032.000
RADIO CAPITAL 1.579.000
M20 1.564.000
RMC RADIO MONTECARLO 1.444.000
RAI RADIOTRE 1.311.000
RADIOFRECCIA 1.076.000
ISORADIO 818.000

  • Dati del secondo semestre 2018 RADIO T.E.R.

radioter_1sem2018

RTL 102.5 7.559.000
RDS 100% GRANDI SUCCESSI 5.641.000
RADIO DEEJAY 5.160.000
RADIO ITALIA SOLOMUSICAITALIANA  5.148.000
RADIO 105 4.730.000
RAI RADIOUNO  3.784.000
RADIO KISS KISS 2.917.000
RAI RADIODUE 2.670.000
VIRGIN RADIO 2.566.000
RADIO 24 IL SOLE 24 ORE  2.197.000
R101  2.060.000
RADIO SUBASIO – 1.885.000
M20  1.750.000
RADIO CAPITAL 1.554.000
RMC RADIO MONTECARLO 1.375.000
RAI RADIOTRE 1.275.000
RADIO SPORTIVA – 1.026.000
RADIOFRECCIA  990.000
RADIO ITALIA ANNI ’60 878.000
RADIO NORBA 795.000
ISORADIO  790.000
RADIO BRUNO 687.000
RADIO ZETA 679.000
RADIO MARGHERITA 664.000
RADIO KISS KISS ITALIA 650.000
RADIO KISS KISS NAPOLI 515.000
DISCORADIO 509.000
RADIO BIRIKINA 498.000
RADIO COMPANY 485.000
RADIO NEWS 24 456.000

In blu le radio locali

Quali sono le radio locali più ascoltate a Roma?

Radio Subasio 422.000 ascolti
Radio Globo 314.000
RAM Power 236.000
Dimensione Suono Roma 181.000
Dimensione Suono Soft 165.000

Quali sono le radio locali più ascoltate a Milano?

Discoradio 138.000
Radio Sportiva 109.000
Radio Italia Anni ’60 105.000
Radio Popolare 77.000
Radio Zeta 66.000

Ancora più pesante, in questo caso, il dato di chi cita un’emittente non iscritta all’indagine (183.000), mentre è pari a 89.000 il risultato di chi non ricorda l’emittente seguita nel giorno precedente.

I dati relativi al terzo trimestre sono “privati”, visto che gli ascolti delle singole emittenti sono stati inviati privatamente agli editori. Alcuni dati però possiamo leggerli tutti: la radio avrebbe perso oltre 800.000 ascoltatori tra il terzo trimestre 2017 (13 luglio – 9 ottobre 2017) ed il terzo trimestre 2018 (26 giugno – 8 ottobre 2018). 

Migliora l’ascolto dei 7 giorni: dai 43.556.000 dell’anno scorso si è oggi a 43.923.000. E’ positivo anche il numero di ascoltatori nel quarto d’ora medio (AQH): nella fascia 6.00-24.00 passa da 6.287.000 (con 3.672 casi) a 6.516.000 (con 3.823 casi), mentre nell’arco delle 24 ore passa da 4.874.000 (con 2.833 casi) a 5.054.000 (con 2.961 casi).

Aggiornamento del 9 gennaio 2019

Tavolo Editori Radio comunica che le emittenti radiofoniche iscritte all’indagine sono complessivamente 264, di cui 17 radio nazionali e 247 radio locali. La pubblicazione dell’anticipazione dei dati del secondo semestre 2018 e dell’anno 2018 di Radio TER 2018 è prevista per il 29 gennaio 2019, mentre la pubblicazione dei volumi con tutti i dati del secondo semestre 2018 e dell’anno 2018 avverrà il 12 marzo 2019.

Primo semestre 2018

RTL 102.5

RTL 102.5 non ha rivali. Si conferma la prima radio italiana anche nella nuova rilevazione commissionata da TER  Tavolo Editori Radio) relativa al primo semestre 2018. RTL 102.5, l’unica radiovisione italiana (visibile anche sui canali 36 del DTT e 750 di Sky), è leader incontrastata nel giorno medio (con 7.559.000 ascoltatori), nel quarto d’ora (con 666.000 ascoltatori ) e nei 7 giorni (con 19.924.000 ascoltatori).

“Gli italiani continuano a scegliere RTL 102.5 per seguire le nostre trasmissioni di intrattenimento e di informazione. Siamo sempre più consapevoli della responsabilità che abbiamo e con tutta la mia squadra continueremo ad impegnarci per offrire un prodotto sempre più contemporaneo – dichiara l’editore Lorenzo Suraci –  Vogliamo condividere questo risultato con tutti gli italiani che vivono RTL 102.5 come la loro famiglia mediatica. La nostra forza è fare un prodotto in diretta 24 ore su 24 con un costante filo diretto con  chi ci ascolta. Professionalità, puntualità e correttezza sono le nostre parole d’ordine”.

Il gruppo RTL 102.5, che è composto anche da Radio Zeta (679.000) e da Radiofreccia (990.000), raggiunge così una somma totale di 9.228.000 ascoltatori nel giorno medio attestandosi tra i principali gruppi della radiofonia italiana.

Radio 24

Dopo aver chiuso il 2017 con il record storico di ascolti, Radio 24 conferma la crescita di ascolti anche nel 1° semestre 2018 sfiorando per la prima volta anche nel singolo semestre la soglia record dei 2 milioni di ascoltatori, con 2.197.000 ascoltatori nel giorno medio, e registrando un incremento pari a +2,5% rispetto al 1° semestre 2017 che già cresceva del 6,6% rispetto all’anno precedente (vedi Tabella 1). Un dato che diventa ancora più positivo considerando che i primi sei mesi 2018 hanno visto il calo generale degli ascolti del mezzo radiofonico (pari a -2,8%) e che l’emittente news&talk del Gruppo 24 ORE è l’unica radio di informazione in assoluto che cresce nel semestre grazie al suo format unico e distintivo e tra le uniche tre radio che crescono nella classifica delle 20 emittenti più ascoltate.

L’ottimo risultato degli ascolti ottenuto da Radio 24 anche nel 1° semestre dell’anno conferma l’importanza che la radio ha nel Gruppo 24 ORE, ora impegnato in un’importante piano di rilancio e di investimento, anche digitale, per tutti i suoi media. Siamo felici che il pubblico ci premi riconoscendo la qualità del modo di fare informazione e intrattenimento dei nostri giornalisti e conduttori, che ringrazio per il loro impegno quotidiano” commenta il direttore di Radio 24 e direttore editoriale del Gruppo 24 ORE Guido Gentili.

“Siamo molto soddisfatti perché Radio 24, in un semestre in cui calano gli ascolti del mezzo radio, non solo tiene ma addirittura cresce dimostrando il gradimento del palinsesto e la forza e qualità dell’informazione in tempo reale dei nostri GR” aggiunge il vicedirettore esecutivo di Radio 24 Sebastiano Barisoni.

Radio Kiss Kiss

Massimo Colombo, direttore generale commerciale del Gruppo 24 ORE e direttore generale di 24 ORE System, che dal 1 gennaio 2018 cura la raccolta pubblicitaria di Radio Kiss Kiss, commenta: “Con il successo di ascolti registrato da Radio 24 e con l’eccezionale exploit di Radio Kiss Kiss l’offerta Radio della nostra concessionaria diventa irrinunciabile in tutte le pianificazioni pubblicitarie per la qualità editoriale e complementarietà delle due emittenti. La crescita registrata da entrambe le radio anche nel quarto d’ora medio, che rappresenta il dato più importante per gli investitori pubblicitari, mostra come le caratteristiche peculiari e il valore editoriale di ciascuna emittente siano stati premiati dalle rispettive audience di riferimento”.

Radio Freccia

Radiofreccia si rivela la vera sorpresa radiofonica del 2018. Lo conferma la nuova rilevazione commissionata da TER (Tavolo Editori Riuniti) relativa al primo semestre 2018.Radiofreccia entra a pieno titolo nella classifica delle radio più apprezzate con 990.000 ascoltatori nel giorno medio.

Radiofreccia, il cui claim è Libera come noi, si dimostra una scommessa vinta, un’accademia del mezzo radiofonico per poterlo rifondare con nuove energie e nuove idee.

“Il pubblico, soprattutto quello più giovane, aveva voglia di rock e di una radio con uno spirito libero che assomigliasse alla radio di una volta– dichiara il Responsabile Editoriale Daniele Suraci – Abbiamo tentato di costruire un prodotto che rispondesse a questa esigenza e oggi, con entusiasmo, possiamo dire che questa scommessa è stata accolta molto positivamente dal vasto pubblico della radio italiana. Quello che mi rende orgoglioso – conclude Daniele Suraci– è aver coinvolto in questa avventura, insieme ad un nutrito gruppo di “veterani” del rock in Fm, molti disc-jockey alle prime armi, tutti under 30, che grazie al loro linguaggio e alla loro cultura contemporanea stanno scrivendo una nuova pagina della radio italiana. “

Radiofreccia che si ascolta su Fm, su www.radiofreccia.it, sul DAB (Digital Audio Broadcasting) e sui canali 258 del Dtt e 758 di Sky, per tutta l’estate sarà in diretta dalla Puglia, la regione più amata dai giovani italiani, con una postazione fissa al BluSerena GranValentino Village di Castellaneta Marina (Taranto).

 

I dati relativi all’anno 2017

Sono stati pubblicati oggi i nuovi dati di RadioTER, l’indagine realizzata dal Tavolo Editori Radio (TER) e condotta da Gfk/Ipsos, relativi agli ascolti del mezzo Radio, Anno 2017 (metodo CATI, 90.000 interviste realizzate dal 4 maggio al 18 dicembre 2017), per i valori “giorno medio”, “Aqh” e “7giorni”. Completano l’impianto ulteriori 20.000 interviste, realizzate per TER dall’istituto Doxa, con informazioni relative all’utenza fino ai 28 giorni.

RTL 102.5 8.326.000
RDS 100% GRANDI SUCCESSI  5.697.000
RADIO ITALIA SOLOMUSICAITALIANA  5.191.000
RADIO DEEJAY 5.171.000
RADIO 105 4.963.000
RAI RADIOUNO  3.938.000
VIRGIN RADIO 2.698.000
RAI RADIODUE 2.693.000
RADIO KISS KISS 2.416.000
RADIO 241L SOLE 24 ORE  2.205.000
R101  2.108.000
M20  1.688.000
RADIO CAPITAL1.584.000
RMC RADIO MONTECARLO 1.435.000
RAI RADIOTRE 1.396.000
ISORADIO  870.000
RADIOFRECCIA  724.000

Il commento di RadioMediaset

RadioMediaset (Radio 105, Virgin Radio, R101, Radio Subasio), cui fanno capo le attività radiofoniche del Gruppo Mediaset, si conferma primo Gruppo radio nazionale negli ascolti.

 Dichiarazione di Paolo Salvaderi, Amministratore Delegato di RadioMediaset: “I risultati annuali sono perfettamente in linea con le nostre aspettative. Sapevamo che la messa a punto di un nuovo impianto di ricerca – che consegni un’indagine efficace per editori e mercato – necessita di tempo e impegno.

Il fatto di essere stati obbligati a eliminare il primo trimestre dal totale anno sicuramente non ha avvantaggiato le radio di programmi.

Nel complesso tuttavia il nostro Gruppo conferma lo stato di assoluta salute delle nostre quattro emittenti e il primato di ascolto con ottime performance sia nel giorno medio (+11%) sia nei 7 gg (+12%).

Detto questo, il nostro interesse è rivolto alla implementazione della ricerca e il 2017 è per noi solo il punto di partenza”.

 

Il commento di RTL 102.5

Inarrestabile e senza alcun precedente il successo di RTL 102.5, la prima radio italiana guidata da Lorenzo Suraci.  Sono usciti i dati relativi all’anno 2017 della nuova rilevazione commissionata da TER  (Tavolo Editori Radio) ed RTL 102.5 si conferma leader incontrastata con 8.326.000 ascoltatori nel giorno medio, staccando di più di due milioni la seconda emittente nazionale.

“Ancora una volta con tutta la mia squadra abbiamo provato un sentimento ingovernabile: siamo felici – dichiara l’editore Lorenzo Suraci –  Vogliamo condividere questa gioia con tutti gli italiani che vivono RTL 102.5 come la loro seconda famiglia. Continueremo a lavorare con la stessa passione di sempre: intrattenendo e informando con professionalità e correttezza”.

Il gruppo RTL 102.5, che è composto anche da Radio Zeta (731.000) e da Radiofreccia (724.000), raggiunge  così una somma totale di 9.781.000 ascoltatori attestandosi tra i principali gruppi della radiofonia italiana.

Il Commento del Gruppo di Via Massena

Ottime le performance di Radio Deejay: con 5.171.000 ascoltatori nel Giorno Medio ed una crescita dell’8,6% nell’ultimo anno, registra la sua migliore performance degli ultimi 5 anni.

A questi si aggiungono i valori dei profili social che consolidano la forza del brand più seguito a livello nazionale: 2,2 mio like su Facebook, più di 2,4 mio di follower su Twitter, 410.000 su Instagram.Il suo sito è primo in assoluto tra quelli delle radio italiane con 1.106.000 utenti unici (Audiweb Novembre 2017).

Il risultato è un’eccellente premessa alle importanti novità 2018 che riguardano l’emittente, prima tra tutte “Il rosario della sera”, il nuovo programma radiofonico di Fiorello, che a partire dal prossimo lunedì 29 Gennaio andrà in onda dal lunedì al venerdì dalle 19 alle 20. Con Fiorello il maestro Enrico Cremonesi, complice di divertenti improvvisazioni musicali, l’imitatrice Gabriella Germani con le sue tante voci e grandi ospiti. Il fuoriclasse torna in radio e torna in Deejay, l’emittente che ha visto nascere e crescere, insieme a lui, alcune tra le voci più significative dello scenario radiofonico ed artistico italiano e che ancora oggi annovera, ai suoi microfoni, eccellenze del mondo dello spettacolo.

Il commento di Linus: “Essere tornati stabilmente e abbondantemente sopra i 5 milioni di ascoltatori è un grandissimo e quasi inaspettato risultato.Ora sarà interessante leggere i risultati che arriveranno dalle  novità che verranno introdotte nel 2018.Finalmente  verranno incrementate le interviste sui cellulari e quindi avremo una fotografia più credibile dell’ascolto radiofonico.Tra l’altro la nuova tranche coincide esattamente con la ripartenza di Fiorello, dal 29 gennaio tutti i giorni alle 19 con il suo Rosario della Sera”.

Trend in leggero calo per Radio Capital, fisiologico nei periodi di cambiamento del palinsesto come quello che ha recentemente interessato l’emittente, con circa 1,6 milioni di ascoltatori al giorno.

Radio Capital, da sempre riferimento per musica e informazione di qualità, ha ampliato la propria offerta musicale ed arricchito la prestigiosa squadra di conduttori con l’arrivo di Massimo Giannini. Il giornalista, editorialista di punta de “La Repubblica” e opinionista televisivo, è in onda dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 9 con “Circo Massimo”, il nuovo spazio di informazione che in pochi mesi è diventato uno degli appuntamenti più autorevoli per le notizie, le analisi, i commenti, i dibattiti e le interviste sull’attualità.

Molto bene m2o che arriva a circa 1,7 milioni di ascoltatori nel Giorno, con un incremento del 7,4% rispetto al 2017.

La radio che sin dal suo esordio ha voluto e saputo mantenere il suo pubblico giovane, verso il quale rimane il più importante riferimento con affinità mai viste nel comparto radiofonico, oggi intrattiene un pubblico sempre più trasversale. In 10 anni i suoi ascoltatori sono quadruplicati, grazie ad un’offerta editoriale in continua evoluzione, che ha saputo abbracciare un pubblico sempre più ampio.

Tra le emittenti in carico alla A.Manzoni&C., concessionaria del Gruppo GEDI, con 5.191.000 RadioItalia attesta, con un +18,1% rispetto al 2016, una delle crescite più importanti del comparto radiofonico.


 

Il Commento di Radio24

Raggiunto il picco storico di oltre 2.2 milioni di ascoltatori nel giorno medio con una crescita dell’8,5% 

Il direttore Guido Gentili: “I risultati del 2017 dimostrano la forza di Radio 24.”

Chiusura da record per Radio 24 nel 2017 con un risultato mai raggiunto prima. Gli ascolti sono cresciuti dell’8,5% rispetto al 2016 e il dato di 2.205.000 ascoltatori nel giorno medio rappresenta il livello più alto nella storia dell’emittente news and talk del Gruppo 24 ORE.

Risultato ancora più positivo se si prende in considerazione il numero degli ascoltatori che hanno fruito della radio almeno una volta nella settimana, salito del 36% rispetto al 2016, con 5.139.000 ascoltatori.

Stabile il quarto d’ora medio rispetto allo scorso anno con una share del 3% che conferma Radio 24 nella nona posizione del ranking AQH.

“Siamo molto soddisfatti perché gli ottimi risultati emersi dal rilevamento TER per l’anno 2017 dimostrano la forza di Radio 24.  Bene ha fatto il Gruppo a continuare a credere e rafforzare l’asset radiofonico. Ringrazio tutti i giornalisti e i conduttori che quotidianamente contribuiscono alla qualità del nostro modo di fare informazione”commenta il direttore editoriale del Gruppo 24 ORE Guido Gentili.

Massimo Colombo, direttore generale commerciale del Gruppo 24 ORE e direttore generale di System24, che dal 1 gennaio 2018 cura la raccolta pubblicitaria di Radio Kiss Kiss, aggiunge: “Radio Kiss Kiss segna la performance di crescita più alta tra tutte le radio nazionali nel giorno medio. L’offerta di Radio 24 e Radio Kiss Kiss è, ora, ancora più forte, ognuno sulle sue audience di riferimento”.

Sono stati pubblicati i dati d’ascolto Radio delle emittenti nazionali relativi al primo semestre mobile del 2017.

classifica_1sem2017

RTL 102.5 8.483.000
RDS 5.701.000
Radio Italia 5.257.000
Radio Deejay 5.232.000
Radio 105 4.952.000
Radio Rai 1 3.930.000
Virgin Radio 2.754.000
Radio Ral 2 2.699.000
Radio Kiss Kiss 2.424.000
Radio 24 2.144.000
R101 2.075.000
M2o 1.750.000
Radio Capital 1.644.000
Radio Monlecarlo 1.400000
Radio Rai 3 1.385.000
Isoradio 910.000
Radio Freccia 667.000

Le Superstation italiane più ascoltate

Radio Subasio 1.863.000
Radio Norba 916.000
Radio Margherita 716.000
Radio Bruno 708.000
Radio Kiss Kiss Italia 634.000
Discoradio 552.00
Radio Birikina 507.000
Radio Company 457.000
Radio Kiss Kiss Napoli 411.000
Radio Globo 374.000
Radio Marte 284.000
Radio Pitir Pan 277.000
Radio Sorrriso 189.000
Ciccio Riccio 157.000
Radio Nostalgia 142.000
Radio Studio Delta 139.000
Radio Bellla & Monella 137.000
Radio Cuore 133.000
Radio Manila 127.000
Radio Pico 122.000
Gamma Radio 113.000
Radio Reporter 111.000
Radio Padova 110.000
Radio Babboleo 109.000
Radio Suby 108.000

Il Commento di RTL 102.5

Inarrestabile e senza alcun precedente il successo di RTL 102.5, la prima radio italiana guidata da Lorenzo Suraci.  Sono usciti i dati relativi al primo semestre 2017 della nuova rilevazione commissionata da TER  (Tavolo Editori Radio) ed RTL 102.5 si conferma leader incontrastata con 8.483.000 ascoltatori nel giorno medio, staccando di quasi 3 milioni la seconda emittente nazionale.

“Quando ci siamo trovati di fronte a questi dati” – dichiara l’editore Lorenzo Suraci – “con la mia squadra abbiamo provato un sentimento senza pari: la felicità. Perché oggi più che mai sappiamo di condividere questa gioia con milioni di italiani. RTL 102.5 è la loro e la nostra famiglia radiofonica. Continueremo a lavorare con la stessa passione di sempre: onestà, professionalità e competenza sono gli ingredienti del nostro successo”.

Il gruppo RTL 102.5, che è composto anche Radio Zeta (697.000) e Radiofreccia (667.000), raggiunge  così una somma totale di 9.847.000 ascoltatori attestandosi tra i principali gruppi della radiofonia italiana.

 

Il commento di Radio Italia

I dati del 1° semestre della prima indagine d’ascolto del TER (Tavolo Editori Radio) certificano per Radio Italia 5.257.000 ascoltatori nel giorno medio collocando l’emittente di sola musica italiana al terzo posto nella classifica delle radio più ascoltate nel giorno medio e al secondo posto nel dato dei sette giorni con 16.240.000 ascoltatori.

Mario Volanti – Editore e Presidente Radio Italia: “Dire che siamo felici è riduttivo. Per la prima volta nella storia di Radio Italia vengono superati abbondantemente i 5 milioni di ascoltatori nel giorno medio e il dato di copertura nei 7 giorni è veramente entusiasmante. Evidentemente il lavoro svolto negli ultimi anni, la passione, la tenacia e la coerenza rispetto al progetto editoriale, ci hanno premiati. Ovviamente continueremo su questa strada, coscienti che la competitività è sempre maggiore e che, quindi, dovremo moltiplicare i nostri sforzi”.

Marco Pontini, Direttore Generale Marketing e Commerciale: “Un risultato estremamente positivo che conferma la bontà del lavoro svolto negli ultimi anni da tutte le persone che lavorano a Radio Italia. Dati che premiano la grande attenzione al palinsesto, la verifica costante della distribuzione sul territorio e tutte le attività di marketing e comunicazione come le partnership con i tour di alcuni dei più importanti artisti italiani (Vasco, Tiziano Ferro, Jovanotti, Cremonini…solo per citarne alcuni), i grandi eventi live come RADIO ITALIA LIVE – IL CONCERTO che quest’anno abbiamo proposto, oltre che a Milano, anche al Sud, a Palermo registrando un affetto e una partecipazione unici. Non dimentichiamo infine la nostra leadership sui social network – siamo la prima radio su Facebook- e la nostra capacità unica di raggiungere il pubblico attraverso la radio, la tv, il sito, i social, le app, gli eventi sul territorio”.

Il Commento di RadioMediaset

 

RadioMediaset (R101, Radio 105, Virgin Radio, Radio Subasio), cui fanno capo le attività radiofoniche del Gruppo Mediaset, si conferma primo Gruppo radio nazionale con il 17.5% di ascoltatori nel Quarto d’ora medio dalle ore 6 alle ore 24.

Il Quarto d’ora medio (AQH) è il primo indicatore di riferimento per il mercato pubblicitario poiché premia la qualità dei contenuti e attesta la fedeltà dell’ascolto.

Indispensabile precisare che si tratta di un dato non confrontabile con il passato, trattandosi della prima rilevazione effettuata dalla nuova Società costituita dagli Editori (TER) con diverse discontinuità: due Istituti di ricerca per il field, alcune differenze metodologiche e un periodo anomalo rispetto al passato (maggio-ottobre 2017 vs gennaio – giugno 2016).

L’altra importante novità riguarda il fatto che ai dati del reale ascolto radiofonico vengono sommati gli ascolti derivati dai canali televisivi delle emittenti stesse (per quelle che hanno attivo anche il canale tv) che nella precedente indagine venivano separati.

Dichiarazione di Paolo Salvaderi, Amministratore Delegato di RadioMediaset: “Siamo soddisfatti del risultato ottenuto dalle nostre emittenti che ci consente di consolidare una solida leadership nel comparto di riferimento.

Non credo sia corretto, in questo momento di costruzione della nuova ricerca, fare confronti con il passato e dare giudizi viste le tante differenze e discontinuità che caratterizzano questi nuovi dati.

Possiamo solo affermare di avere quattro brand forti con un grande potenziale di crescita”

 

DATI RADIOMONITOR Annuali 2016

RADIOASCOLTATE

L’ingresso del gruppo RadioMediaset ha rafforzato ulteriormente le radio ex-Gruppo Finelco. Secondo questi dati il Gruppo l’Espresso è a 7.875.000 ascoltatori contro gli 8.970.000 delle radio del Biscione.

ULTIMI DATI RADIOMONITOR Annuali 2016

RTL 102.5 6.957.000

Radio Deejay 4.762.000

Radio 105 4.730.000

RDS 4.705.000

Radio Italia 4.397.000

Radio Rai 1  4.127.000

Radio Rai 2 2.968.000

Virgin Radio 2.369.000

Radio 24 2.032.000

Radio Kiss Kiss 1.965.000

R101 1.752.000

Radio Capital 1.643.000

Radio Rai 3 1.436.000

Radio Montecarlo 1.175.000

Totale Ascoltatori 35.504.000

LEGGI LA CLASSIFICA RELATIVA AL PRIMO SEMESTRE 2016

LEGGI LA CLASSIFICA RELATIVA AL SECONDO SEMESTRE 2016

CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA COMPLETA DELLE 30 RADIO PIU’ ASCOLTATE IN ITALIA
(DATI ANNUALI E TREND)

————-

Sono online i dati Radio Monitor Eurisko sul secondo semestre 2015 e quelli relativi all’intero anno.

RTL 102.5 continua a essere in testa alla classifica con 6.863.000 ascoltatori nel giorno medio, con un aumento del 2% rispetto al semestre scorso.

RDS si posiziona a 4.661.000, perdendo un 2% rispetto alla precedente rilevazione

Segue Radio Deejay con 4.555.000 che registra un calo del 2,6%

Radio Italia supera Radio 105 al 4° posto con 4.531.000 non per una crescita evidente quanto per l’arretramento dell’ex Radio Studio 105 che, con 4.454.000 ascoltatori, cala del 2,8%.

Le reti Rai 1 e 2, arrivano a 4.196.000 e 2.999.000 ascoltatori raggiungendo il 6° e 7° posto.

A seguire Virgin Radio raggiunge 2.322.000 ascoltatori con un miglioramento dell’1,6.

Sale Radio 24 a 1.973.000 mentre Radio Kiss Kiss scende di quasi l’1% con collocandosi a 1.821.000 ascoltatori.

Capital registra un +2,3% con 1.695.000, seguita da M2O a 1.646.000 e R101 con 1.644.000, chesale di 76.000 ascoltatori.

14° posto per Radio 3 a 1.432.000, con RMC a seguire che cresce del 2% a 1.184.000 ascoltatori.

Ecco i commenti a caldo degli editori radiofonici:

Radio 105

I nuovi dati Radio Monitor, pubblicati da GFK e relativi al secondo semestre e all’intero anno 2015, evidenziano la straordinaria performance di Radio 105 nel quarto d’ora medio, proprio nella giornata celebrativa del suo 40esimo compleanno.

Infatti la graduatoria della fascia 6-24 (luglio-dicembre 2015) si modifica con il sorpasso di Radio 105, che supera RTL 102.5 e si posiziona al primo posto assoluto tra le radio nazionali.

Ma le buone notizie vengono anche dall’analisi dei dati relativi all’intero anno 2015.

Radio 105 realizza la migliore performance di crescita in valore assoluto, passando da 553.000 a 622.000 ascoltatori nel quarto d’ora medio, e mantiene la seconda posizione in graduatoria, riducendo drasticamente il gap con RTL 102.5 da cui la separano solo 12.000 ascoltatori nel quarto d’ora medio.

I grandi risultati di Radio 105 trainano l’ottima performance delle emittenti del Gruppo Finelco che confermano il trend di crescita degli ascolti rispetto all’anno precedente.

Radio 24

E’ un trimestre di grande soddisfazione quello messo a segno da Radio 24 da ottobre a dicembre 2015. La radio diretta da Roberto Napoletano nel 4° trimestre 2015 cresce sia negli ascolti dal lunedi al venerdi, registrando un incremento del 6,5% e sfiorando i 2.300.000 ascoltatori con uno share medio che sale dal 3% al 3,5%, sia nell’intera settimana, segnando un +5,5% e 2.030.000 ascoltatori nel giorno medio rispetto al 4° trimestre 2014. Risultati che registrano una delle migliori performance di ascolti di sempre. Grazie alle novità introdotte nel palinsesto a partire da ottobre 2015 cresce in maniera significativa anche l’ascolto della domenica segnando +18% rispetto al trimestre precedente.

Senza precedenti anche il dato di crescita del quarto d’ora medio, salito del 21% nel 4° trimestre 2015 rispetto allo stesso periodo del 2014. Si tratta di un dato particolarmente significativo in quanto indica la fedeltà d’ascolto del pubblico per l’emittente news and talk del Gruppo 24 ORE.

Numeri decisamente positivi che confermano l’apprezzamento del pubblico per il palinsesto di Radio 24 e che si accompagnano all’ottimo risultato di raccolta pubblicitaria, che nel 2015 arriva a doppiare l’andamento del mercato in crescita dell’8,8%, e all’utile operativo che per la prima volta risulta positivo.

Nella classifica dei network nazionali più ascoltati nel 2015 Radio 24 si conferma stabilmente al 9° posto.

“Siamo particolarmente soddisfatti che il lavoro costante sulla qualità informativa dei nostri Giornali Radio e dei grandi contenitori d’attualità, nella settimana e ora anche nel week end, sia riconosciuto dal pubblico dei radioascoltatori che ogni giorno ci sceglie e ci ascolta con grande fedeltà” commenta il Direttore di Radio 24 Roberto Napoletano che prosegue: “Un risultato raggiunto grazie ad una redazione e una squadra di conduttori che informano e intrattengono con competenza, passione e un tratto sempre originale nel proporre e raccontare i fatti di casa e del mondo”.

Radio DeeJay

Radio Deejay, con i suoi 4,6 milioni di ascoltatori nel giorno medio (RadioMonitor, totale anno 2015), cresce nel 2° semestre 2015 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente sia sul dato del giorno medio (+2,7%) sia soprattutto sul quarto d’ora medio (+14,1%). Deejay si afferma sempre di più come uno dei brand più seguiti in Italia se si considerano anche i valori sui propri profili nei social network, dove raggiunge il primato tra le radio con oltre 1,7 milioni di followers su Facebook e in particolare su Twitter dove ha superato i 2 milioni di utenti. Continua la leadership in Italia del suo sito internet (unica radio a rientrare tra le prime 100 posizioni dei siti italiani censiti da Audiweb), che rende Deejay.it un vero punto di riferimento per notizie musicali, intrattenimento, tendenze di costume, di sport e di tecnologia.

Dichiara Linus:

“Sono estremamente felice per questi dati”, ha commentato Linus, direttore artistico di Radio Deejay. “Il 2015 si chiude con un buon miglioramento rispetto all’anno prima, sia in termini di ascolti che di permanenza. Ma non è questo che fa la differenza. Continuo a vivere Radio Deejay come una meravigliosa e inarrivabile utopia. In un mondo che sceglie sempre di più l’appiattimento, la spersonalizzazione, se non la volgarità fine a se stessa, noi continuiamo il nostro percorso di qualità, di personalità e di ricerca. Sia musicale che di intrattenimento. Ed essere promossi dal pubblico è un grande segnale di speranza. Mi permetto di dire non solo per noi”.

Positivo l’andamento di Radio Capital che si mantiene attorno a 1,7 milioni di ascoltatori nel giorno medio (RadioMonitor 2° semestre 2015) e sale a 164 mila ascoltatori nel quarto d’ora (+5,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente).

In continuità i dati di m2o con quasi 1,7 milioni di ascoltatori sul totale anno 2015 e 118 mila ascoltatori nel quarto d’ora.

mediaCommenti